CORSI DI ITALIANO IN SARDEGNA

>
Lo Staff

Lo Staff

Pelosa: Una delle incredibili spiagge della Sardegna

Pelosa: Una delle incredibili spiagge della Sardegna

Il Porto di Alghero, Sardegna

Il Porto di Alghero, Sardegna

Vista su Capo Caccia, Alghero

Vista su Capo Caccia, Alghero

Vacanze made in Italy

Vacanze made in Italy

Vista di Alghero, Sardegna

Vista di Alghero, Sardegna

Lezione in classe

Lezione in classe

CORSI DI ITALIANO IN ALGHERO SARDEGNA LA TUA SCUOLA D’ITALIANO AD ALGHERO SARDEGNA! Classi poco numerose, metodi di insegnamento semplici ed efficaci, staff entusiasta e qualificato, grande atmosfera e molto divertimento!

IMPARA L'ITALIANO IN SARDEGNA Vivi una nuova esperienza: un corso d'italiano nel miglior mare del mondo, studia italiano ad Alghero e goditi le sue meravigliose spiaggie e il suo centro storico intatto.

I NOSTRI CORSI Puoi scegliere tra:
- Corso Generale
- Corso Combinato 1
- Corso Combinato 2
- Italiano + Storia dell’arte
- Italiano + Sport Acquatici
- Italiano + Tennis
- Italiano + Cucina
- Italiano + Degustazione vini.


Parco Nazionale Arcipelago della Maddalena

parco maddalena 1 okIl Parco Nazionale dell’Arcipelago della Maddalena, parco geomarino, si trova nell’area marina a nord-est della Sardegna ed è composto da numerosissime isole e isolotti tutti appartenenti al comune di La Maddalena (60 nel complesso). Tra queste se ne identificano sette principali, le cosiddette “sette sorelle”: in ordine da est verso ovest, Caprera, La Maddalena, Santo Stefano, Spargi, Budelli, Razzoli e Santa Maria. Una delle altre isole degna di nota è l’Isola di Mortorio, situata di fronte a Porto Rotondo; è una delle più belle calette di tutta la Sardegna.

Il Parco venne istituito nel 1994 ed è considerato uno dei paesaggi più suggestivi del mondo, per la sua morfologia, vegetazione e ambiente marino. Si estende per circa 20.000 ettari (dei quali 15.000 di superficie marina) e per 180 km di coste.

L’arcipelago della Maddalena, ad eccezione dell’omonima isola principale sede del centro abitato, ha saputo conservare un’importante condizione di naturalità sia in contesto terrestre che marino, tutelando al meglio il sistema costiero. Oltre all’isola di La Maddalena, al borgo di Stagnali a Caprera e a poche abitazioni nell’isola di Santa Maria, l’arcipelago è del tutto disabitato.

La sua isola principale, La Maddalena, è abitata stabilmente fin dalla sua fondazione nel 1770. La sua bellezza risiede nelle coste, cale e insenature mozzafiato, ma anche il pittoresco centro abitato è molto bello da vedere: troviamo vicoli stretti dove si affacciano palazzi del ‘700 e che costituiscono il centro storico della cittadina, nel quale si trova la Parrocchia di Santa Maria Maddalena.

È possibile visitare anche il porto turistico Cala Gavetta, dove si innalza una colonna granitica raffigurante Giuseppe Garibaldi. Quest’ultimo infatti visse nell’isola di Caprera per ben 26 anni, fino alla sua morte, nel 1882; in quest’isola è possibile visitare il Compendio Garibaldi, con la sua tomba e la Casa Bianca, sua residenza.

Il contesto in cui sorge la casa di Garibaldi è molto bello, per la sua vicinanza al mare, la roccia granitica che affiora e la tipica vegetazione mediterranea. È possibile raggiungere il sito in auto: infatti, Caprera e La Maddalena sono collegate dal Ponte del Passo della Moneta.

L’isola di Caprera, grazie alla sua natura selvaggia e incontaminata, ottenne la dichiarazione di Riserva Naturale nel 1982 e venne poi inserita nel Parco.

Tutto l’arcipelago è caratterizzato dalla macchia mediterranea, mentre per quanto riguarda la fauna, è possibile avvistare frequentemente delfini costieri, capodogli, balenottere e tartarughe marine.

L’interesse per le tematiche ambientali e per la protezione dell’ecosistema ha portato l’Ente Parco a creare il Centro di Educazione Ambientale, costituito dal Museo Geo-mineralogico, il Museo del Mare e delle Tradizioni Marinaresche, il Centro Ricerca Delfini e il Laboratorio della Conoscenza.parco maddalena 2 ok

Il primo museo è stato inaugurato nel 2012; è possibile visitarlo dal 1 giugno al 1 ottobre, e durante il resto dell’anno per appuntamento. Il Museo del Mare è stato invece istituito nel 2006 e intende rappresentare nella conoscenza delle tradizioni locali, un punto fermo per le generazioni presenti e future. Il Centro Ricerca Delfini nasce invece nel 2000 nel borgo di Stagnali a Caprera e punta a promuovere la scoperta dell’ambiente marino. Il Laboratorio della Conoscenza è stato introdotto recentemente e la sua principale finalità è quella dell’educazione ambientale.

Ancora, è possibile effettuare gite ed escursioni all’interno dell’Arcipelago, partendo dal porto di La Maddalena. Imperdibili la Roccia della Strega, l’isola di Spargi e la sua incantevole Cala Corsara, e l’isola di Budelli, famosissima per la sua Spiaggia Rosa (questo colore è dovuto alla frammentazione dei gusci di varie specie marine). Bellissimo anche il tratto di mare di Porto Madonna, soprannominato le Piscine, per via della trasparenza dei bassi fondali sabbiosi del mare.

L’arcipelago è dunque una tappa obbligatoria in Sardegna: potrete scoprire paesaggi mozzafiato, dove il cielo sembra fondersi con il mare. Le straordinarie bellezze naturali e le variazioni cromatiche del mare (dallo smeraldo al turchese, dall’azzurro al blu intenso) creano un’atmosfera e uno scenario incantevoli, tutti da scoprire.

Si può arrivare all’isola della Maddalena dal porto di Palau, da dove partono continuamente dei traghetti. L’isola si raggiunge dopo una traversata di circa 20 minuti.

Distanza da Alghero a Palau: 151 km.
Tempo di percorrenza stimato: 2 ore e 11 minuti circa.

Come arrivare:Alghero – Procedi in direzione sudovest da Via Nuoro verso Via Angelo Roth.Prendi la 2a a destra e imbocca Piazza della Mercede. Prendi la 1a a destra e imbocca Viale Giovanni XXIII. Continua su Via Cagliari. Svolta a destra e imbocca Via Vittorio Emanuele II. Continua su Strada Statale 127bis Settentrionale Sarda/SS127bis. Alla rotonda prendi la 3ª uscita e imbocca Strada Statale 291var della Nurra/SS291var. Continua su Strada Statale 291var della Nurra/SS291var. Prendi l’uscita verso Cagliari. Entra in SS131. Prendi l’uscita verso Florinas/Ploaghe. Svolta a sinistra e imbocca SP3 (indicazioni per Olbia/Ploaghe/Codrongianos. Continua su SP68 (indicazioni per Ploaghe/Tempio P./Olbia/Porto/Aeroporto). Continua su Strada Statale 672 Sassari-Tempio/SS672. Continua su Strada Statale 127 Settentrionale Sarda/SS127. Svolta tutto a sinistra e imbocca Via Palau/Strada Statale 133 di Palau/SS13. Continua a seguire la Strada Statale 133 di Palau/SS133. Entra in Strada Statale 133 di Palau/SS133. Svolta a destra per rimanere su Strada Statale 133 di Palau/SS133 (indicazioni per Palau/Olbia). Alla rotonda, prendi la 1ª uscita e rimani su Strada Statale 133 di Palau/SS13. Alla rotonda, prendi la 1ª uscita e rimani su Strada Statale 133 di Palau/SS133. Svolta a sinistra e imbocca Viale Razzoli. Entra in Via la Galatea – Palau.