CORSI DI ITALIANO IN SARDEGNA

>

Gita in barca

Pelosa: Una delle incredibili spiagge della Sardegna

Pelosa: Una delle incredibili spiagge della Sardegna

Il Porto di Alghero, Sardegna

Il Porto di Alghero, Sardegna

Vista su Capo Caccia, Alghero

Vista su Capo Caccia, Alghero

Vacanze made in Italy

Vacanze made in Italy

Vista di Alghero, Sardegna

Vista di Alghero, Sardegna

Lezione in classe

Lezione in classe

CORSI DI ITALIANO IN ALGHERO SARDEGNA LA TUA SCUOLA D’ITALIANO AD ALGHERO SARDEGNA! Classi poco numerose, metodi di insegnamento semplici ed efficaci, staff entusiasta e qualificato, grande atmosfera e molto divertimento!

IMPARA L'ITALIANO IN SARDEGNA Vivi una nuova esperienza: un corso d'italiano nel miglior mare del mondo, studia italiano ad Alghero e goditi le sue meravigliose spiaggie e il suo centro storico intatto.

I NOSTRI CORSI Puoi scegliere tra:
- Corso Generale
- Corso Combinato 1
- Corso Combinato 2
- Italiano + Storia dell’arte
- Italiano + Sport Acquatici
- Italiano + Tennis
- Italiano + Cucina
- Italiano + Degustazione vini.


Provincia del Medio Campidano

 

La Provincia del Medio Campidano conta 28 comuni e più di 100.000 abitanti.

Si trova nella parte sud-occidentale della Sardegna e i suoi capoluoghi sono Villacidro e Sanluri (sigla VS).

Essendo una delle zone più salubri dell’isola, è conosciuta in Sardegna come la “provincia verde”. La sua ricchezza risiede nella grande diversità del territorio provinciale e nella conseguente varietà dei suoi prodotti.

Villacidro è il centro più popoloso della provincia ; il suo territorio è caratterizzato dalla presenza di cascate, come Sa Spendula, cascata poco distante dal centro abitato e per questo molto frequentata nel periodo estivo. Andando verso l’interno, troviamo un’area di interesse naturalistico nota come Monte Mannu: ospita varie cascate, tra le quali la cascata di Muru Mannu e quella del Rio Linas.

Sanluri è sede legale della provincia ed è un comune di poco più di 8000 abitanti.

Dal punto di vista turistico, la cittadina è interessante per il Castello Giudicale di Eleonora d’Arborea, unica fortezza medievale integra e abitabile in Sardegna.

Il Castello, che si trova al centro del paese, ospita il Museo Risorgimentale “Duca d’Aosta“, visitato mediamente da 20.000 persone all’anno.

Altri luoghi di interesse culturale sono il Museo Etnografico dei Cappuccini e alcune chiese molto antiche, come la Chiesa di San Pietro, piccola chiesa medievale, e la Chiesa Parrocchiale di Nostra Signora delle Grazie, costruita tra il 1781 e il 1786.

La patrona viene festeggiata il 31 maggio; tra gli altri eventi, di particolare interesse è la Festa del Borgo, a fine settembre, durante la quale si ricrea l’atmosfera storica: gli artigiani lavorano con strumenti tradizionali e si possono gustare antiche specialità gastronomiche. Il 10 agosto si festeggia San Lorenzo, mentre l’11 novembre l’Estate di San Martino.

provincia medio campidano okTra gli altri centi di interesse nella provincia del Medio Campidano abbiamo Gesturi, Sardara e Las Plassas.

Gesturi è un piccolo centro, famoso per la presenza dell’altopiano della Giara e per aver dato i natali a Fra Nicola, beato cappuccino, figura centrale del paesino.

Il paese vanta tantissimi siti archeologici, ovvero tantissimi nuraghi, domus de janas e tombe dei giganti.

Per quanto riguarda la Giara, essa è una grande area incontaminata, unica in tutto il Mediterraneo.

La flora e la fauna della Giara sono molto interessanti: ricordiamo le tantissime querce da sughero, uniche nel loro genere per la particolare postura inclinata che assumono, e il cavallino della Giara.

Quest’ultimo è il suo simbolo ed è una specie rarissima che ha individuato nella Giara il suo habitat naturale ideale (non è presente una specie simile in nessun altra zona d’Europa).

Il numero attuale dei cavallini si aggira intorno ai 500 esemplari, e per questo, la Regione Sardegna gli ha attribuito lo status di specie particolarmente protetta, per tutelarlo e salvaguardarlo.

Per quanto riguarda Sardara, questo è un importante centro termale. Le sue terme, molto rinomate, sono situate a circa 2 km dal centro abitato, ai piedi del Castello di Monreale; sono presenti sia moderni stabilimenti che l’antico edificio delle terme romane.

Le acque sgorgano dalle sorgenti a una temperatura di 50-68°C e sono molto utili per la cura di disturbi dell’apparato digerente, locomotori, respiratori e per il trattamento di inestetismi della pelle.

Fra i monumenti e i siti archeologici più importanti, ricordiamo il Villaggio Nuragico con Tempio a Pozzo Sacro di Sant’Anastasia e i resti del già citato Castello di Monreale, edificato probabilmente dopo l’anno 1000. Il Castello è situato in cima ad un imponente colle, dal quale si gode di una meravigliosa vista del Campidano, dal Golfo di Oristano a quello di Cagliari, e nelle giornate più limpide si può scorgere persino il Gennargentu.

Dal 2005 Sardara detiene il riconoscimento di “Bandiera Arancione”, marchio di qualità turistico-ambientale conferito ai piccoli comuni dell’entroterra italiano che si distinguono per l’eccellente offerta e accoglienza.

Las Plassas è invece un comune di meno di 300 abitanti.

Pur essendo uno dei paesi più piccoli dell’intera Sardegna, ha alcuni siti interessanti da offrire: in primis, il Castello di Las Plassas o di Marmilla, costruito prima del XII secolo. Il castello è visitabile con l’ausilio di un’audioguida che parte dal Museo MudA, museo comunale multimediale del Regno di Arborea.

Nel territorio comunale sono presenti anche vari nuraghi e chiese, e una tomba dei giganti.

Distanza da Alghero a Sanluri: 204,5 km.
Tempo di percorrenza stimato: 2 ore e 11 minuti.

Come arrivare: Alghero – Procedi in direzione sudovest da Via Nuoro verso Via Angelo Roth. Prendi la 2a a destra e imbocca Via Mons. Adolfo Ciuchini/Piazza della Mercede. Prendi la 1a a destra e imbocca Viale Giovanni XXIII. Continua su Via Cagliari. Svolta a destra e imbocca Via Vittorio Emanuele II. Continua su Strada Statale 127bis Settentrionale Sarda/SS127bis. Alla rotonda prendi la 3ª uscita e imbocca Strada Statale 291var della Nurra/SS291var. Continua su Strada Statale 291var della Nurra/SS291var. Prendi l’uscita verso Cagliari. Entra in SS131. Prendi l’uscita SS197 verso Sanluri/San Gavino/Guspini/Inversion di Marcia. Mantieni la sinistra al bivio, segui le indicazioni per Sanluri/Lunamatrona/Inversione di Marcia. Svolta a sinistra e imbocca Strada Statale 197 di S. Gavino e del Flumini/SS197. Alla rotonda, prosegui dritto su Via Giacomo Matteotti/SP5.10. Svolta a sinistra e imbocca Via S. Martino/SP4.11/SP5.10. Continua a seguire la SP5.10. Svolta a destra e imbocca Via L. Garau/SP5.10. Svolta a sinistra e imbocca Corso Repubblica/SP5.10. Svolta a sinistra e imbocca SP5.10 – Sanluri.

Distanza da Alghero a Villacidro: 212,9 km.
Tempo di percorrenza stimato: 2 ore e 21 minuti.

Come arrivare: Alghero – Procedi in direzione sudovest da Via Nuoro verso Via Angelo Roth. Prendi la 2a a destra e imbocca Via Mons. Adolfo Ciuchini/Piazza della Mercede. Prendi la 1a a destra e imbocca Viale Giovanni XXIII. Continua su Via Cagliari. Svolta a destra e imbocca Via Vittorio Emanuele II. Continua su Strada Statale 127bis Settentrionale Sarda/SS127bis. Alla rotonda prendi la 3ª uscita e imbocca Strada Statale 291var della Nurra/SS291var. Continua su Strada Statale 291var della Nurra/SS291var. Prendi l’uscita verso Cagliari. Entra in SS131. Prendi l’uscita verso Sardara/S. Gavino. Svolta a sinistra e imbocca SP4.7 (indicazioni per S. Gavino). Svolta a sinistra. Alla rotonda, prendi la 1ª uscita. Alla rotonda prendi la 3ª uscita e imbocca Circonvallazione. Alla rotonda prendi la 2ª uscita e imbocca Strada Statale 197 di S. Gavino e del Flumini/SS197. Svolta a sinistra e imbocca SP4.9 (indicazioni per Villacidro). Alla rotonda, prendi la 2ª uscita e rimani su SP49 – Villacidro.